Quando una persona passa a migliore vita, spesso si celebra la sua morte con il rito cattolico che è composto principalmente di 3 diversi momenti che è bene conoscere meglio.

La veglia

La sera prima del funerale vero e propri ci si ritrova in chiesa per la veglia funebre durante la quale si recitano il rosario e altre preghiere. Alcune volte si fa la veglia con la cassa aperta ma non sempre è possibile.

La funzione

Il giorno del funerale la cassa viene chiusa e portata in chiesa dagli addetti delle pompe funebri. il funerale è composto da diversi momenti come le letture ma la parte più sentita è l’elogio funebre che viene fatto da un famigliare o anche un amico durante il quale viene dato un ricordo del defunto, spesso molto commovente.

La sepoltura

L’ultima fase di un funerale è la sepoltura per cui ci si traferisce tutti presso il cimitero comunale. La cassa vien spesso trasportata grazie ai mezzi appositi delle migliori case automobilistiche dell’impresa funebre che vanta addetti sempre molto rispettosi e riguardosi. Può capite che quando ci sono dei funerali moto sentiti, come quando il defunto è deceduto in giovane età, che la cassa venga portata sul cimitero a spalle dai familiari e dagli amici più stretti. Anche i decori floreali sono tutti portati al cimitero dove la cassa viene benedetta prima di esser seppellita in una tomba apposita o anche in quella di famiglia.

Nel caso in cui la famiglia abbia deciso per la cremazione, la fase della sepoltura non c’è proprio e è rimandata ad alcuni giorni dopo il funerale nel momento in cui ci sarà l’urna con le ceneri da sistemare nel suo loculo, anch’esso sempre prenotato dalle pompe funebri grazie ai servizi completi. In altri casi, si fa ugualmente la processione verso il cimitero dove la slama viene messa nella camera ardente in attesa della cremazione.

Per ricevere subito maggiori dettagli, clicca qui www.onoranze-funebri.eu